Sedurre Con Stile

Cerca
Close this search box.

Come Far Godere Un Uomo: Curiosità e Consigli

come far godere un uomo

Come far godere un uomo, sei certa/o di volerlo sapere davvero? No, non vogliamo certo metterti paura, ma sappi che dopo aver consultato la nostra guida sul tema il sesso non sarà più lo stesso. 

Da oggi infatti alcuni miti potrebbero essere sfatati, potesti capire che il sesso orale praticato fino ad ora non era adeguato e, magari invece, scoprirti un vero Casanova, o una vera Cleopatra. 

Leggi fino in fondo e per te, da ora, il sesso non avrò più segreti, potrai far godere il tuo uomo come nessuno mai prima d’ora. 

Non vedi l’ora di imparare, vero? dai dacci dentro e buon sesso, vedrai che il tuo boy te ne sarà riconoscente.

Come far godere un uomo: migliori sex toys

adjusting
ring

anello per pene adjusting ring
5/5

Spinner 03
Shell

masturbatore uomo spinner 03
4.7/5

deep secret m
vibratore

vibratore anale deep secret m
4.6/5

vibrating love ring

anello per pene vibrating love ring
4.5/5

Classifica dei migliori sex toys per uomo online

Di seguito, invece, trovi una classifica dei sex toys per uomo online più utilizzati:

Come far godere un uomo

Prima di capire come far godere un uomo analizziamo qualcosa di più specifico e che riguarda l’anatomia del pene e le particolarità dell’orgasmo. Il fallo maschile, come lo stesso clitoride, è formato da diverse parti:

  • il glande;
  • il corpo o asta, a sua volta composta da due segmenti cavernosi e da un corpo spugnoso;
  • le radici, ovviamente parti che ad occhio nudo noi non vediamo e perché stanno all’interno del copro, sotto alla pelle.

L’erezione ha lo scopo di dare il pene adatto alla penetrazione e in questo stadio il fallo aumenta di dimensioni. 

Ciò, come ben saprai, ma è anche bene fare un repeat, avviene a causa dell’afflusso di sangue che aumenta. 

Questa reazione può essere involontaria, come avviene di notte, oppure essere stimolata dall’eccitazione. 

Ovviamente come ben sai cambia anche la consistenza del pene, che diventa appunto duro e questo perché a sua volta le entità cavernose si irrigidiscono. 

Chiaramente nell’uomo è soprattutto il pene che va stimolato per farlo godere, ma ci sono anche altre aree da tenere sott’occhio e, o meglio da stimolare per far raggiungere l’orgasmo all’uomo che ti piace ora e che condivide il sesso con te.

Ma cos’è l’orgasmo maschile?

Si tratta del godimento massimo scatenato dall’eiaculazione. 

A sua volta questa è scatenata dalla stimolazione continua del pene, o di altre aree erogene che stimolano l’eccitazione. 

I recettori nervosi dell’area genitale dell’uomo sono infiniti e si trovano specialmente nel glande

È questa la zona erogena principale, quella che nel pene dell’uomo arreca maggiore piacere se stimolata adeguatamente. 

L’orgasmo può scaturire pure dalla stimolazione continua del frenulo e/o del prepuzio, altre aree estremamente sensibili e atte al piacere dell’uomo. 

Tra le altre zone erogene proprie dell’apparato genitale maschile citiamo pure l’uretra e in alcuni i testicoli.

Qualche curiosità su orgasmo maschile e età anagrafica?

Praticamente in tutti gli uomini con l’avanzare dell’età la innata capacità di eccitarsi e quindi di stimolare l’erezione in automatico, si riduce molto. 

Ma, senti qui anche con l’abuso di materiale pornografico questa capacità si riduce, lo sapevi?

E non è un falso mito ma assolutamente un dato scientifico studiato e ri-studiato. 

come far godere un uomo al massimo

Si rivela quindi fondamentale, quando si superano, in via generica i 50-60 anni, la stimolazione manuale, diretta delle aree più erogene e soprattutto dell’area genitale. 

Questo però non significa che un 60enne, tanto per fare esempio ma comunque ognuno è diverso al di là delle età, non prova desiderio, attrazione, eccitazione, anzi. 

Solo che queste sensazioni mentali non trovano un giusto ed immediato riscontro nell’erezione naturale, senza stimolazione manuale, come invece avviene nei ragazzi più giovani.

Quando l’età anagrafica avanza anche la qualità e la quantità di liquido seminale cambia. 

Tutto dipende anche dalle abitudini sessuali dell’uomo, dalla sua conformazione fisica, dalla sua salite generale e nello specifico di quella intima. 

Per esempio l’uomo potrebbe:

  • subire una diminuzione quantitativa di liquido seminale durante l’eiaculazione;
  • subire un rallentamento del flusso in uscita del liquido seminale durante l’orgasmo, praticamente non schizzerà come una volta.

Qualche consiglio? Utilizza anche tu gli esercizi di Kegel, quelli che fanno anche le donne per l’incontinenza e per migliorare la tonicità dei muscoli dell’area vaginale e dell’apparato urinario. 

Per esempio con questi, che puoi trovare ben spiegati sul web anche in modalità video, potrai prevenire la riduzione della potenza espulsiva della fuoriuscita del liquido seminale.

Si può quantificare l’intensità dell’orgasmo maschile?

Beh, lo stesso vale per quello femminile, ma in generale ecco cosa possiamo dire a riguardo. 

L’intensità del godimento dell’uomo dipende soprattutto dal tempo trascorso da un passato orgasmo

Cioè se hai fatto sesso tutta la notte è chiaro che il primo orgasmo sarà più intenso e man mano gli altri, a seguire, saranno più fievoli, ma comunque è ovvio che siano appaganti e super. 

Poi dipende pure da uomo a uomo e dal tipo di sensibilità personale, oltre che dal tipo di stimolazione subita. Anche in termini di erezione le cose cambiano se la stimolazione avviene a più riprese in un lasso di tempo pressoché continuativo. 

Mettiamo sempre l’esempio della sera di sesso, delle tante ore a tu per tu con la tua amante. 

Chiaramente la prima erezione sarà più veloce, istintiva, rapidissima, mentre dopo l’orgasmo le altre stimolazioni saranno più durevoli ma l’orgasmo sarà più fievole. 

Possiamo dire che è un po’ come se il pene maschile subisse un allenamento, che ne dici come paragone?

Quali aree dell’uomo stimolare per fargli raggiungere l’orgasmo

come far godere un uomo di più

Leggi di seguito questa guida/elenco che ti permetterà di far godere chi vuoi senza stress, anche in pochissimi minuti.

  • Il pene, l’asta, il glande tutte le sue aree caratteristiche;
  • i testicoli, anche se non tutti gli uomini lo ammettono è un’area che sicuramente eccita e produce sensazioni potenti e intense che portano, anche in breve tempo, all’eiaculazione (chiaramente è meglio unire stimolazione dei testicoli con la stimolazione dell’asta del pene);
  • il perineo, mentre alcuni amano farsi stimolare anche a livello anale, ma pochi lo ammettono perché c’è ancora qualche tabù e per alcuni è cosa poco virile, erroneamente la pensano così, lo sottolineiamo.

Molti uomini poi godono anche se stimolati ad esempio sui capezzoli, molti altri che purtroppo hanno subito delle operazioni, magari sono paraplegici e hanno avuto danni alla colonna vertebrale che condiziona l’uso del pene, godono anche se stimolati solo sulle orecchie, oppure sul naso, ecc. 

C’è tutto un mondo da scoprire dietro all’eros e all’orgasmo maschile, un po’ come quello della donna.

Come fare godere di più un uomo: sex toys

Come fare godere di più un uomo con i sex toys? Beh questo è possibile e in autonomia sicuramente gli uomini già sperimentano i giocattoli erotici specifici. 

Per esempio potrebbero utilizzare metodi classici/alternativi come un asciugamano arrotolato, un cuscino, ecc. 

Oppure gli uomini possono usare sex toys come:

C’è veramente di tutto oggi in commercio. 

Scopri di più consultando le nostre guide specifiche sui sex toys, suo loro uso e sulle loro particolarità, ne scoprirai delle belle e siamo certi che trovare il tuo giocattolo erotico preferito sarà facile più che mai.

Come far godere un uomo a letto

Come far godere un uomo a letto? Ecco alcune posizioni da provare subito 😉 

Ti assicuriamo massima soddisfazione del partner e tanta riconoscenza sotto le lenzuola.

  • Missionario, la posizione più famosa e amata soprattutto dalle donne è, a dire il vero, molto goduriosa anche per l’uomo. Quindi la donna si sdraia sulla schiena, apre le gambe e può tenerle giù, tirarle su, insomma può giostrasi bene, e l’ìuomo naturalmente la penetra vaginalmente standole sopra sdraiato. Con il missionario il maschio padroneggia, ha il controllo sull’intensità di penetrazione, anche se di fatto una donna esperta può muoversi e assecondare o aumentare l’eccitazione e la penetrazione anche stando sotto.
  • Andromaca, la variante, nota posizione dell’antico Kamasutra, prevede che l’uomo sia seduto con le gambe incrociate, dovrà inoltre poggiare sulle mani con le braccia tese ma poste dietro in appoggio al pavimento. Il partner lo monta aggrappandosi alle spalle e, grazie alla dilatazione molto buona della vagina il fallo riuscirà ad arrivare in fondo alla cavità e verrà stimolato in toto.
  • Scalpello, variante della già vista Andromaca e che prevede che la donna tenga le sue ginocchia piegate poggiando però le piante dei piedi sul letto o sul pavimento a seconda di dove si trova. Secondo gli esperti con questa posizione l’uomo può godere di un piacere aumentato e grandioso, prolungato e che permette pure di allungare i tempi dell’eiaculazione.
  • L’unione del fiore di Loto, un’altra posizione orientale e antica, si capisce già dal nome poetico, che viene definita tra l’altro un vero toccasana per l’orgasmo maschile. Si dice che qui l’uomo godrà velocemente e che riuscirà a “guarire” anche dall’impotenza o dalla cosiddetta inappetenza erotica. Il maschio è seduto sul letto o a terra, come è più comodo, le gambe saranno incrociate ma avendo l’accortezza di tenere le piante dei piedi vadano vicine l’un l’altra. La donna si siede sull’uomo poggiando le cosce su quelle dell’uomo, praticamente si è uno fronte all’altro in un abbraccio realizzato con le gambe.
  • Conchiglia, che permette al maschio di dominare e che lo vede inginocchiato a penetrare la donna che, sdraiata sulla schiena alza le gambe piegando le ginocchia e offrendo la vista del lato b. Lui potrà penetrare la vagina ma anche l’ano se vorrà, magari usando uno strap-on per doppia penetrazione, che dici?
  • Cucchiaio, posizione presa in prestito dal noto e antico kamasutra già citato, prevede che i due partner si sdraino sul medesimo lato, lui dietro di lei; l’uomo ovviamente penetrerà la donna analmente o vaginalmente a piacere, lei potrà anche alzare le gambe, assumere posizioni che riescano ad agevolare una profonda penetrazione, ma tutto è a discrezione vostra.
  • 69 il caro buon vecchio e super eccitante 69, non permette una penetrazione vera e propria, ma è super per eseguire il sesso orale. Piace moltissimo specialmente ai maschietti e chi può dargli torto!? Sai cosa potresti fare per aggiungere un po’ di pepe? Usare una guaina per il dito e stimolare l’ano del partner, oppure usare un piccolo vibratore e stuzzicare non solo l’area genitale ma anche il perineo e l’area dell’ano, sublime, non trovi!?
  • Canna da pesca, dove il maschio si inginocchia tra le gambe della donna, lei è sdraiata a pancia in su con le gambe piegate e mette i piedi sulle spalle dell’amante. Che dire, in questa ultima posizione che stiamo descrivendo è chiaro che la penetrazione sia molto profonda, eccezionale la vista per lui e grande il controllo da parte sempre del maschio che, ovviamente, si sentirà anche dominante.

Come far godere con la bocca un uomo

Come far godere con la bocca un uomo? Non c’è una vera e propria scuola in Italia, mentre all’estero sì, ma potrai avvalerti di grandi suggerimenti tecnici, ad esempio consultando il libro che ha fatto scaldalo negli anni passati. 

Si intitola Fallo godere ed è un manuale pratico ideale per tutte, anche per chi già sa il fatto suo sulla fellatio.

come far godere un uomo a letto

Come far godere con le mani un uomo

Rifatti anche in questo caso ai consigli pratici del libro Fallo godere. 

Ma in generale sappi che, e vale anche per la fellatio:

  • è bene variare il ritmo;
  • meglio lubrificare l’area dell’asta e dei genitali maschili in genere per evitare attriti fastidiosi;
  • sii delicata ma ferma, e non strappare i peli qualora ci fossero, è un errore comune, stai attenta quindi perché ci vuole poco per rovinare il momento topico;
  • usa una mano o due, ma fai qualcosa di ritmato e di diverso, cambia frequentemente modus operandi.

Online trovi anche tanti consigli sai, e poi ci sono sempre i vecchi cari film hard, o i video che girano oggi, sono ideali per capire come fare seghe ad hoc, non c’è bisogno di grandi cose molte volte, anzi basta davvero poco.

Opinioni: come far godere un uomo

Come far godere un uomo? Hai letto un po’ quanti segreti consigli siamo riusciti a darti on così poche righe!? Siamo felici se ci siamo riusciti. 

Ma chiaramente sappi che ogni uomo è diverso, ciò che può eccitarlo oggi con te potrebbe essere diverso totalmente da ciò che preferisce fatto in passato da un’altra. 

Tieni conto anche che ogni giorno è diverso, che ogni situazione può condizionare le voglie dell’istante. 

Tieniti pronta a viverle ogni volta con curiosità, entusiasmo e trasporto. Fatti vedere sicura di te dal tuo uomo, ma certamente siate entrambi rispettosi e pronti a conoscervi di più. 

E poi senti qua, vogliamo chiudere con un consiglio dato dal noto Medico Sessuologo Vincenzo Puppo, uomo di scienza che realizza anche lezioni ad hoc sulla seduzione e ideali per chi vuole capire come far godere un uomo, o una donna. 

Il professore dice che molte volte le donne pensano che solo la loro bellezza possa far godere i maschi, non è così però. 

Anche loro, pure se esperte, dovrebbero imparare la cosiddetta Arte di fare sesso ed è bene conoscere e riconoscere che pure l’intensità dell’orgasmo maschile può variare, e di molto come visto sopra. 

Ci sono tanti fattori per migliorare la resa, come la scelta delle posizioni giuste. E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Sedurre Con Stile
Sedurre Con Stile

Il blog per chi vuole trovare, sedurre e conquistare la donna o l'uomo dei sogni