Sedurre Con Stile

Cerca
Close this search box.

Corde Bondage: Quello Che C’è da Sapere e Che Non Immagini

corde bondage

Vuoi sapere tutto sulle corde da bondage, vuoi capirci di più su questo mondo hot e trasgressivo che, finora, hai solo sentito nominare in rete? Sei nel posto giusto. 

Grazie a questa nostra guida definitiva scoprirai tantissime curiosità sulle corde utilizzate dai fanatici di fetish, BDSM e appunto bondage, sulle loro particolarità apprezzate pure da chi non è particolarmente avvezzo a giochi troppo hard. 

Insomma, oggi le corde sono amate un po’ da tutti, anche dai principianti che vogliono solo provare cose nuove senza eccedere. 

Ma, andiamo per ordine e, vediamo step by step, quali sono i dettagli, le caratteristiche, gli usi delle corde da bondage.

migliori corde bondage

corde bondage
50 sfumature di grigio

corde bondage mysecretcase
5/5

corda bondage
easytoys

3.6/5

Classifica delle migliori corde bondage online

Di seguito, invece, trovi una classifica delle corde bondage online più utilizzate:

Corde bondage

Dietro al bondage e soprattutto alle corde per il bondage, c’è un vero universo. 

Sì, si tratta di una tecnica antica, per i più orientale come origine, per altri invece ha radici più moderne, ma al di là di ciò, concentriamoci sullo strumento principe dei legamenti, le corde da bondage che oggi puoi trovare facilmente in commercio e che, come detto, possono essere usare in modo easy anche dai neofiti. 

Forse non lo sai perché si tratta di dettagli chiari solo a chi ha molta esperienza nel settore, ma le corde da bondag sono giapponesi e non sono corde tradizionali, come quelle che sei abituato a maneggiare per il giardinaggio, tanto per fare un esempio pratico. 

Le corde bondage orientali sono pensate, prima di tutto, per garantirti un’esperienza erotica sicura, sono quindi altamente resistenti e solide, devono di fatto sorreggere un copro maschile o femminile che può anche arrivare al quintale di peso. 

E poi devono garantire sensazioni erotiche intense e nulla deve essere trascurato. 

Ma ecco qualche dritta sulle corde da bondage, un po’ di storia e cultura, diciamo così. 

Non essendo corde tradizionali queste non solo sono realizzate con materie particolari, naturali per lo più, ma anche il loro trattamento è specifico. 

Si sa che tutto ciò che ha origini antiche e che proviene dal Giappone si attiene ad una tradizione consolidate e che va oltre l’abitudine pratica. 

Già sul bondage si potrebbe aprire un ampio capitolo, ma siamo certi che qualche esperto saprà farlo per noi quando glielo chiederai espressamente. 

Ad ogni modo, le corde bondage sono realizzate con fibre naturali dure e che rendono poi complicato usare le stesse corde per fare nodi. 

Per questo prima dell’uso è bene trattarle, questi procedimenti renderanno lo stesso sfregamento sulla pelle molto confortevole e per nulla dannoso. 

In generale gli esperti suggeriscono di bollire le corde nuove da bondage in semplice acqua, un passaggio/trattamento che puoi fare da solo anche a casa tua. 

Dopo alcuni minuti di bollitura si spegne il fuoco e si lasciano raffreddare le fibre, ancora immerse nell’acqua, in modo naturale, ma tenendo presente che non si devono gonfiare e quindi è necessario tenerle poi in tensione durante l’asciugatura all’aria. 

Dopodiché andranno eliminati, letteralmente bruciati, glie eventuali peletti formatisi e si cosparge il tutto con un velo di cera o canfora. 

bondage corde

Secondo la tradizione giapponese il rituale di operazione delle corde bondage dura qualche giorno, ma solo gli esperti sanno svolgere tutti i passaggi come si deve. 

Chiaramente in commercio ci sono oggi corde già pronte all’uso e che non necessitano di bollitura o di altri trattamenti, ti basterà scegliere online o nei negozi ad hoc, presenti anche in molte città italiane. 

Vediamo più nel dettaglio altre peculiarità di questi accessori ideali per nuove esperienze trasgressive e hot.

A cosa servono le corde bondage

Le corde da bondage servono per legare, all’interno di una pratica ad hoc che porta al piacere, sono dettami propri dello stesso bondage per così dire. 

Si possono però utilizzare anche da neofiti semplicemente per legare, ad esempio, i polsi del partner alla testiera del letto, perché no al posto delle classiche manette

Le corde bondage si usano per tradizione per legare il cosiddetto bunny, colui che viene legato e per garantire sensazioni super eccitanti. 

Si sfruttano nei giochi di dominazione, tra slave e mistress o tra padroni e schiave, ma non è una regola ferrea perché oggi chiunque usa attrezzi e sex toys anche per pratiche che non per forza sono del tutto codificate da generi e stili di sesso estremo.

Come si usano le corde bondage

Le corde da bondage si usano sfruttando nodi specifici, e ricordiamo che il bondage è una delle tecniche del BDSM. 

Ma non ci si deve mai improvvisare, provare da neofiti va benissimo, ma cercando di rispettare alcune regole e soprattutto cercando di non strafare perché ci sono dettami ad hoc

Nel bondage si utilizzano corde apposite, come quelle che vedremo di seguito, ma pure altri accessori hot e che immobilizzano parti del copro del partner di giochi erotici

Tra questi ci sono lacci di varia natura, catene, manette corsetti e si possono anche limitare per un tot di tempo i sensi, cioè ad esempio si benda il partner per impedirgli di vedere per alcuni minuti. 

Ci sono quindi anche bende, bavagli, cappucci, passa-montagna, tutti accessori che costringono il bunny ad una o più limitazioni, il fine però è sempre erotico e nessuno deve farsi male seriamente, anzi. 

Ma come usare le corde da bondage anche tra neofiti senza sbagliare? Ecco di seguito qualche piccolo trucchetto da copiare subito.

Legatura dei polsi, di tipo semplice

Una tecnica collaudata e che piace sempre molto indistintamente a uomini e donne delle più varie età. 

Basterà mezzo metro di corda morbida, o a scelta, il partner che verrà legato metterà le mani dietro alla schiena con i palmi che si toccano, le dita incrociate, fai un cappio con la corda nel suo punto centrale e passalo sui polsi, stringilo tirando i due capi della corde insieme.

Legatura co caviglie affiancate

Permette al partner legato di stare comodo seduto, cercate ovviamente un angolo per lui comodo e utilizza circa 3 metri di corda bondage a scelta. 

Per facilitare il tutto fai mettere le caviglie una accanto all’altra, il nodo giusto prevede che tu faccia passare i due capi della corda nel cappio creato, un po’ come visto per i polsi, e poi farai un altro giro in senso inverso per fermare la presa. 

corda bondage

Puoi anche far incrociare le caviglie per aumentare la difficoltà e il fastidio del partner, ciò piace agi slave perché più provano disagio più godono, solitamente.

Legatura con il nodo quadrato

Uno dei nodi più famosi dello shibari, cioè di quelle antichissime tecniche di legatura giapponesi proprie del bondage più retro. 

È un nodo forte ma altrettanto scenografico perché ricorda un fiore, la procedura non è complessa, ma esige pratica e non improvvisazione, segui quindi un tutorial video per capire bene come fare.

Legatura della posizione comoda

Permette di legare non solo i polsi ma anche il torace

Anche in questo caso è bene seguire un tutorial ad hoc perché non bisogna a d esempio far passare la corda davanti al collo del bunny, sempre dietro e poi non bisogna fare manovre potenzialmente pericolose e che possono mettere a rischio la salute del partner. 

Il bondage non è un gioco da principianti, è necessario farlo con cautela, sempre e prima di tutto scegliete una parola di sicurezza, una self word, che pronunciata farà capire al partner che deve smettere perché non ti senti a tuo agio o provi dolore, fastidio, sensazioni che non vuoi.

Tipi di corde bondage

Le corde da bondage oggi sono moltissime, ma ci sono anche quelle definite tradizionali e appunto di stile giapponese. 

Queste sono per lo più specifiche per gli amatori e gli esperti, mentre per i principianti meglio corde bondage adeguate e più easy, anche meno costose. 

Tutte le versioni sono però realizzate con fibre unicamente naturali, anallergiche e anche belle da vedere, resistenti, robuste. 

Quelle sintetiche sono invece utilizzate soprattutto nel bondage e BDSM occidentale, ma rispettano anche loro i requisiti di sicurezza e stabilità, resistenza al peso e ai nodi, chiaramente verifica che il prodotto scelto sia di buona qualità. 

Vediamo di seguito alcuni tipi di corde boandage che troverai in commercio sia online che nei negozi fisici nazionali.

Le corde bondage di canapa, sono molto economiche, adatte un po’ a tutti, ma gli esperti non le amano particolarmente perché risultano spesso pesanti e difficili da gestire in determinati passaggi, sono per lo più ruvide e vanno trattate con la bollitura per minimizzare la ruvidezza stessa.

Le corde bondage di lino, non si utilizzano molto, ma sono delicate sulla pelle, hanno un costo abbastanza elevato, risultano scivolose e le legature non sono mai del tutto salde e ferme, diciamo che un principiante potrebbe trovarle interessanti, o anche chi non certo vuole votarsi al bondage più crudo e trasgressivo.

Le corde bondage di juta tossa, sono le più diffuse di tutte e sono leggere e robuste, sostengono anche grandi pesi, un po’ come quelle di canapa, ma sono più leggere e maneggevoli. 

Queste corde devono però essere trattate con bollitura prima dell’utilizzo, sceglile quindi già trattate se vorrai provare proprio queste.

Le corde bondage di juta asanawa giapponese per l’autentico shibari giappo, hanno circa 5 millimetri di spessore e sono tra le più morbide in assoluto, non vanno trattate ma non si consigliano ai neofiti. 

Si scelgono per legare i bunny più esili mentre per chi ha una fisicità massiccia meglio quelle da 6 millimetri, o optare per altre tipologie.

Corde bondage fai da te

Come realizzare corde bondage fai da te, è possibile? 

Sì, soprattutto se non hai aspirazioni particolari sul tipo di legatura, cioè se vuoi solo divertirti un po’ senza utilizzare nodi particolari e senza costringere il partner in posizioni particolarmente avventurose, per così dire. 

Cosa usare quindi per divertirsi un po’ tra amanti

Beh, potrai scegliere dei semplici foulard, delle pashmine, degli stracci puliti, delle manette anche giocattolo se non vuoi fare giochi molto trasgressivi e fetish. 

bondage con corde

Insomma, le alternative ci sono, l’importante è usare la testa, non annodare troppo forte, fissare la parola chiave safe e non annodare collo e altre parti troppo saldamente. 

Inoltre evita di sospendere il corpo del partner, non credere di usare corde bondage fai da te per legare ad una scala chiocciola il bunny, evita veramente certe angherie, devi stare coi piedi per terra e avvicinarti al bondage con criterio. 

Esistono tanti maestri seri e tanti corsi ai quali potrai partecipare, ma davvero il fai da te è solo per le corde non per la pratica.

Corde bondage recensioni

Si trovano corde bondage con recensioni ad hoc? Certo che si, ci sono portali che vendono accessori specifici e che lasciano spazio agli acquirenti per esprimere le loro opinioni sui vari prodotti, un po’ come avviene su Amazon o MySecretCase.

E proprio su questi grandi e-commerce potrai acquistare ottimi prodotti bondage come la corde di canapa e altre, ideali per legature sia audaci che più soft. 

Proprio sugli e-shop potrai leggere le varie recensioni/opinioni sulle corde bondage acquistate da acquirenti nazionali e stranieri, così magari da capire meglio come utilizzarle e se lo specifico prodotto fa al caso tuo. 

A chi chiedere invece pareri autorevoli sulle legature, sui nodi e appunto sui prodotti più adeguati? 

Come detto se vuoi seriamente intraprendere un percorso bondage devi ricorrere ai professionisti del settore e ce ne sono davvero molti anche in Italia. 

Questi, quelli seri però, ti sapranno spiegare anche le origini della pratica, suggerirti esercizi ad hoc, avvicinarti step by step alle legature e svelarti tanti segreti sul tema.

Corde bondage: prezzi

W quali sono i prezzi delle corde da bondage? Come per qualsiasi altro accessorio hot e fetish, o BDSM in questo caso, o prezzi sono dei più svariati. 

corde per bondage

A concorrere al totale della spesa ci sono tante, tante variabili, come:

  • il materiale costruttivo;
  • la provenienza delle corde, se ad esempio si tratta di prodotti artigianali, magari orientali tipici il costo sarà senza dubbio più alto;
  • la lunghezza della corda;
  • eventuale marchio di produzione;
  • eventuale sconto o promozione;
  • canale di vendita, anche questo cambia, soprattutto gli store online spesso hanno prezzi più competitivi perché possono permettersi più facilmente di ammortizzare el spese vive.

Insomma troverai corde da bondage un po’ per tutti i gusti e prezzi, per tutte le tasche, ma dovrai comunque prestare attenzione alla loro qualità. 

Evita quindi prezzi troppo stracciati perché in quel caso è facile che il materiale costruttivo non sia adatto, o non sia di buona qualità. 

Inoltre se scegli le corde da bondage assicurati che possano reggere il peso del bunny in questione, questo è molto importunaste se vuoi appendere il partner. 

E come detto prima non prendere queste pratiche alla leggera, fai pratica con chi è capace, non fingerti già un pro e rispetta le sensazioni dell’altro e anche le tue. 

Non è una gara, ma c’è in ballo sempre la salute di entrambi affinché il sesso o le pratiche BDSM siano soddisfacenti.

sedurre Con Stile

Lascia un commento

Sedurre Con Stile
Sedurre Con Stile

Il blog per chi vuole trovare, sedurre e conquistare la donna o l'uomo dei sogni